Ventenne, vinto il concorso di pianoforte Van Cliburn

今日は、日本の新聞で見つけた記事をイタリア語に訳してみました。

Oggi ho tradotto un articolo dal giapponese all’italiano. E alla fine ho messo un po’ di miei commenti.

 

Nobuyuki Tsujii – Ventenne, vinto il concorso di pianoforte Van Cliburn

“《Pianista completamente cieco》, avevo nel cuore un disagio per il fatto che mi chiamavano così. Per valutare un musicista non c’entra se sia cieco o no. Da oggi vorrei che mi ascoltaste come un pianista normale”. Ha raccontato così, decisamente, mostrando una fiducia da professionista.

L’handicap, sì sicuramente ce l’ha, ma é sicuro che nel mondo delle musica non esistono ostacoli insuperabili. Gli altri partecipanti hanno suonato un nuovo testo difficile tenendo lo spartito davanti a sé; invece Tsujii l’ha memorizzato perfettamente in un mese e il giorno della rappresentazione ufficiale ha fatto sorprendere i membri della giuria.

“All’interpretazione di un concerto ho suonato sentendo i respiri del direttore d’orchestra e immaginando i movimenti della bachetta” La sua performance ha entusiasto gli spettatori.

A 10 anni ha deciso di diventare pianista professionista e si è impegnato più degli altri. Non mostra, però, vittimismo. “Non ero mai angosciato, suonavo il pianoforte sempre con gioia”. Ha detto con un sorriso alla conferenza stampa.

Una sensibilità penetrante per il suono, brillante memoria e tecnica, e anche un animo poetico. Tsujii è pieno di talento e non sente la fatica; tuttavia ha pianto tra le braccia della madre al momento dell’annuncio di vincitore. Alla domanda di “Cosa vorresti vedere se un giorno non fossi cieco?” ha risposto subito “Le facce di miei!”

 

Alla televisione ho visto la premiazione. Di solito in questa scena il vincitore e il presentatore si stringono le mani. Ma nel caso di Tsujii non è stato così; dopo un secondo di esitazione il presentatore ha stretto Tsujii forte, e così gli ha trasmesso la sua ammirazione. E’ stata una scena commovente. Ma come desidera Tsujii. noi dovremmo mettere da parte la compassione per la sua cecità e mettere invece attenzione solo alla sua esecuzione. Ma perché un giornalista deve fare una domanda così stupida?

 

【spartito】楽譜 【membro di una giuria】審査員 【premiazione】授賞式

 

日本語の元記事はこちら。6月11日の読売新聞より

バン・クライバーン・コンクールで優勝した辻井伸行さん(20) 

 「全盲のピアニスト」と呼ばれることに、内心抵抗があった。「音楽家としての評価に全盲かどうかは関係ない。これからは一人のピアニストとして聴いてほしい」。プロとしての自信を深め、きっぱりと語った。

 ハンデはもちろんある。だが、「音楽の世界に乗り越えられない障害はない」と信じている。難しい新作の課題曲で、ほかの参加者が楽譜を見ながら弾くところを、1か月で完全に暗譜し、本番で審査員を驚かせた。協奏曲では「指揮者の『息遣い』に耳をすませ、心の中で指揮棒を思い浮かべながら」演奏し、聴衆を熱狂させた。

 10歳でプロになると決意して以来、人一倍努力してきた。しかし悲壮感はない。10日の記者会見では「今までつらいと思ったことはなく、楽しくピアノを弾いてきた」と笑顔で語った。

 音への鋭敏な感覚、抜群の記憶力とテクニック、繊細な歌心……。才能に恵まれ、苦労とは無縁だったのに、受賞が決まった時は母親と抱き合い、涙を流した。「一日だけ目が見えるとしたら何を見たい?」という質問に、真っ先に返ってきた答えは、「両親の顔」だった。

Advertisements

2 thoughts on “Ventenne, vinto il concorso di pianoforte Van Cliburn

  1. Questa storia ricorda un po’ un festival di San Remo, quando ha partecipato una ragazza cieca.

    In queste circostanze è bello apprezzare la qualità dell’artista senza perdere tempo dietro ai suoi difetti fisici.

    Molto spesso, poi, i difetti fisici non sono un limite per chi non vede o non sente: infatti gli altri sensi si sviluppano in maniera tale da compensare il senso mancante.

    Enrico.

  2. Persona che ha tutti gli elementi immagina subito il disagio della mancanza…
    Sono d’accordo con te, l’uomo ha capacità di compensare il senso mancante.
    Conosco un altro pianista e un violinista cieco e giapponese.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...