Uno scrittore giapponese e un premio israeliano

アル・ハヤート紙の2月23日の紙面には村上春樹さんのエルサレム賞受賞に関するコメントが載っていました。日本語訳が「日本語で読む中東メディア」というサイトに載っています。その一部をイタリア語に訳してみました。

日本人作家とイスラエルの賞

我々アラブ文化人は、日本の小説家、村上春樹に今年のエルサレム賞を拒否してくれと切に願っていた。ガザでイスラエルによって流された子供たち女性たちの血に敬意を払う意味で、その賞を辞退せよと要請する声は日本にもあり、私達は、彼がそれに耳を傾けてくれると思っていた

Noi arabi avevamo sperato che il noto scrittore giapponese Haruki Murakami rifiutasse il premio Gerusalemme di quest’anno. Anche in Giappone c’era la stessa opinione nel senso di mostrare rispetto per il sangue versato dai bambini e dalle donne di Gaza; avevamo pensato che Murakami ci avrebbe dato retta.

しかしムラカミは、躊躇することなくエルサレムへ赴き、シモン・ペレスの手からその賞を受取った。罪無きパレスチナ人の血が未だ乾かぬその手から。

Invece lo scrittore giapponese si è recato a Gerusalemme senza esitazione e ha ricevuto il premio dalle mani di Shimon Peres; mani ancora bagnate di sangue degli innocenti palestinesi.

その受賞について彼は、「言われた事とは逆の事をやったのだ」と文学的に描写してみせたが、それだけではないだろう。既にノーベル文学賞候補でもあるその作家は、世界的文学賞への途上にイスラエルが存在する事をよく知っているのだ。

Murakami ha commentato il suo gesto con una giustificazione letteraria: mi sono comportato contrariamente alle proteste. Ma non solo per questo. Lo scrittore, già considerato come candidato al premio Nobel, sa benissimo che Israele è a metà strada verso il premio letterario internazionale.

言い換えればイスラエルは、シモーヌ・ド・ボーヴォワールやミラン・クンデラのような大作家たちが以前に得た、その国際的な賞の一つを与えることにより、有名な日本人作家を釣ることに成功した

In altre parole, Israele è riuscito a irretire il famoso novellista giapponese con un’ esca: un premio letterario internazionale che hanno già ricevuto grandi autori come Simone de Beauvoir e Milan Kundera.

村上春樹がイスラエルの賞を無視してくれたらどんなに良かっただろう。この60年代を描く作家はアラブの書店に場を得ている。アラブ人読者も多く、優れた日本人作家の一人としてその名はアラビア語の文芸誌によく登場する・・・それでも、私達は村上春樹を愛し読み続けるだろう。そうでなかったとしても、私達は彼の犯した過失を許すだろう・・・

Sarebbe stato molto bello se Murakami l’avesse ignorato. Gli scaffali delle librerie nei paesi arabi sono pieni dei suoi libri che raccontano le storie degli anni’ 60. Ha anche molti lettori arabi ed il suo nome lo troviamo spesso nelle riviste di letteratura dei paesi arabi. Comunque, nonostante abbia accettato il premio, noi lo ameremo e continueremo a leggerlo, perdonando il suo errore.

Advertisements

4 thoughts on “Uno scrittore giapponese e un premio israeliano

  1. Che coincidenza, abbiamo letto a lezione il discorso in giapponese di Murakami in occasione di questo evento: è stato molto interessante. Da dove viene il testo che hai tradotto? E’ molto di parte e non sono d’accordo. Gli arabi che parlano di “mani ancora bagnate di sangue degli innocenti palestinesi” dovrebbero farsi un esame di coscienza molto approfondito. Il fatto che anche li intellettuali arabi, non parlo degli estremisti religiosi, non riescano a vedere la questione nella sua totalità è un segno evidente di quanto la contesa sia ancora molto lontana dalla soluzione.

    • Scusa, il link che ho messo non va direttamente all’articolo: ecco da qui puoi leggere la traduzione giapponese.
      http://www.el.tufs.ac.jp/prmeis/html/pc/News20090223_212042.html

      Non sono in grado di commentare di questo fatto. Ma immagino che agli arabi mancano una organizzazione rigida e una solidalietà per risolvere questa situazione o per combattere contro gli ebrei e ricorre alla violenza…

      Invece gli israeliani sono furbi. Attaccando la Gaza, celebra il premio e attira gli interessi da tutto il mondo. Per chiudere le bocche degli intellettuali ha fondato questo premio???

  2. La cosa giusta è non stare né da una parte né dall’altra, ma dalla parte delle vittime innocenti sia israeliane che palestinesi (morti a causa dei kamikaze palestinesi e morti a causa degli attacchi israeliani), in questo caso. Prendendo posizione per uno stato o l’altro si sbaglierebbe. Il premio credo che esistesse anche prima, leggendo il discorso di Murakami le sue tesi sono condivisibili e mi sembrano polemiche invece le tesi dell’autore dell’articolo (che poi, con qualche fatica leggerò nella versione giapponese).

  3. Oggi ho sentito qualcuno parlare di Piano Marshall per la Palestina, “perché un popolo non sia felice ed uno infelice”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...