Perché si dice “vado al mare” e “vado in discoteca”?

Nonostante che avessi studiato l’italiano più di 10 anni, non so utilizzare ancora bene le preposizioni. E mi sono ricordata che avevo comprato un libro dedicato all’uso delle preposizioni “Le preposizioni italiane” i cui esercizi mi impegno a fare da qualche giorno.

Alla pagina 34, c’è una bella spiegazione sull’uso della A e della IN. Oggi provo a tradurne una parte. (A dire la verità, volevo tradurre qualche articolo italiano, ma non ne ho trovato uno appropriato al mio livello e al mio interesse. )

もうかれこれ10年近くイタリア語の勉強をしているのにいまだに前置詞が苦手な私。ずっと前に買って1ページも手を付けてなかった前置詞問題集”Le preposizioni italiane” があったことを思い出し、数日前から取り組んでいます。

その34ページに前置詞AとINの使い分けがわかりやすく書いてあったので、今日はその解説文を訳してみます。(・・・ほんとは何か新聞記事を訳したかったのですが、自分の手に負えそうな手頃な記事がなくて断念しました)

Possiamo dire: “Mario è in mare” ma solo quando vogliamo dire che Mario è dentro l’acqua a fare il bagno.

Quando invece diciamo “vado al mare in vacanza”, pensiamo di andare in un posto di mare, in albergo, o in tenda o a prendere il sole. In questo caso non siamo dentro (il mare) ma molto vicino.

Mario è in mare.「マリオは海の中だ」という時、前置詞はinを使う。この場合、マリオはまさしく海の水のなかで泳いでいるという意味になる。

Vado al mare in vacanza. 「バカンスには海に行く」と言う場合、「海の中」に入っていくのではなく、「海のすぐ近く」の意味になる。それは海のあるところかもしれないし、ホテルかもしれないし、キャンプで海に行くのかもしれないし、日光浴をしに行くことかもしれない。

Anche con molte altre parole come “scuola”, “cinema”, “teatro”, “caffè”, “ristorante”, ecc. c’è lo stesso problema.

Si può dire “Maria lavora nella scuola (nel cinema, nel teatro, nel ristorante) da 20 anni” ma si dice “Augusta oggi va a scuola (al cinema, al teatro, al ristorante ecc.)”. Perché?

“scuola”, “cinema”, “teatro”, “caffè”, “ristorante” といった言葉でも同じ問題がある。

Maria lavora nella scuola da 20 anni. 「マリアは20年前から学校で仕事をしている」と言うが、Augusta oggi va a scuola.「アウグスタは今日学校に行く」とも言う。この違いはなんだろうか?

Se ci pensiamo, quando diciamo “vado a scuola”, vogliamo dire che andiamo a studiare, il palazzo della scuola non ha molta importanza, infatti possiamo andare a scuola anche in una palestra o in qualche altro posto. Per esempio: “vado a scuola di ballo in discoteca”. Insomma nella frase “vado a scuola” quello che vogliamo sottolineare è che andiamo a studiare e non che entriamo dentro un posto preciso.

Vado a scuolaに関して言えば、「勉強しに行く」ということに意味があり、学校という建物に入ることに重点はない。だからジムやその他の場所で何かを習うことにもandare a scuolaという表現は用いられる。たとえば、vado a scuola di ballo in discotecaは、「ディスコでやっているダンス教室に行く」の意味になる。つまり、vado a scuolaというフレーズで強調したいのは、「勉強しに行く」ことであって、「具体的な建物の中に入る」ということではない。

La stessa cosa succede quando diciamo “vado a teatro”(o “al cinema” o “al bar” o “a letto”). In tutti questi posti andiamo per fare qualcosa e non per entrare in quel preciso posto o palazzo.

同じことは vado a teatro, al cinema, al bar, a lettoという表現にも当てはまる。これらの場合も、その場所やその建物に行くことではなく、その場所へ「何かをしに行く」という意味である。

Insomma la preposizione “IN” è una vera preposizione di luogo che indica un posto preciso ed esclude tutti gli altri, mentre ma preposizione “A” indica un funzione, uno scopo, una ragione, un motivo.

まとめると、前置詞INは、まさしくその場所にいるということを表現し、他の意味はないが、前置詞Aは機能、目的、理由、動機などを表している。

  1. “Vado al bar” vuol dire “Vado a bere un caffè/ a vedere gli amici”.
  2. “Vado nel bar” vuol dire “Entro nel bar, entro dentro al bar”.
  3. “Vado a scuola” vuol dire “Vado a studiare/ a insegnare”.
  4. “Vado nella scuola” vuol dire “Entro nel palazzo della scuola”.
  1. ”Vado al bar”は、「バールにコーヒーを飲みに行く、友達に会いに行く」
  2. ”Vado nel bar”は、「バールに入る」
  3. ”Vado a scuola”は、「学校に勉強に行く、教えに行く」
  4. ”Vado nella scuola”は、「学校の建物に入る」
Advertisements

10 thoughts on “Perché si dice “vado al mare” e “vado in discoteca”?

  1. Articoli e preposizioni (specialmente le particelle pronominali come “mi, ti vi, ci, si, ne, etc) sono uno dei principali problemi delle persone che conosco che studiano italiano.
    D’altronde proprio ieri ho fatto un esercizio di giapponese dove dovevo inserire in un testo は oppure が e ho avuto parecchi dubbi. In entrambe le lingue si tratta di piccolissime paroline: “Il diavolo è nei dettagli”, si dice…

  2. Giovanni! Sai bene dei punti deboli degli studenti giapponesi! Dopo il ripasso delle preposizioni, dovrei passare agli articoli.

    A proposito dell’uso del は e が, non posso spiegare come si deve applicare, ma forse posso spiegare la differenza del significato delle frasi usate は e が.

    Questi due giorni, sto pensando come posso tradurre in giapponese “Si fa per dire”. Queste 4 parole, le conosco, ma non trovo parole giuste nel giapponese, anche qui vive il diavolo???

  3. Il diavolo c’è di sicuro in queste quattro paroline!
    Forse si potrebbe dire そうと言えば?
    Ma non so…

  4. La lingua italiana evidentemente si può condire con malizie di varia foggia; una malizia che si ritrova anche nella lingua francese, almeno mi pare, leggendo i romanzi francesi.

  5. Di tali malizie, o forse converrebbe chiamarle “trappole”, è variamente condita anche l’insidiosa lingua giapponese. E’ totalmente anti-zen per lo studioso!

  6. Capire le malizie o le trappole nella lingua straniera è una gioia per chi la studia.

    A proposito di “Si fa per dire”, l’ho capito come si usa. Secondo me, in giapponese si può tradurre anche 建前上は….

  7. L’idea di “gioa” è più vicina all’immagine di me che bevo un martini su una spiaggia caraibica! ^_^
    (potrebbe anche essere un vermentino su una spiaggia sarda).
    建前上は, non ci sarei mai arrivato da solo!

  8. TI dirò che spesso le preposizioni sono un problema anche per gli italiani! 🙂 Comunque è sempre un piacere passarti a trovare… bella la nuova grafica! 😀

    • Grazie, Godot! A dire la verità non mi piace il colore del titolo, è troppo rosso. So che si può cambiare, ma non ne sono capace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...